Borneo Indonesia

Fiume Rejang, Sarawak, Borneo

Itinerario
Dopo l’arrivo a Kuching, con volo MAS dalla Malaysia continentale, il viaggio alla scoperta del Sarawak s’inizia con la visita al Bako National Park, un tratto lussureggiante di foresta pluviale, che offre l’opportunità di avvistare le rare ed endemiche nasiche del Borneo, scimmie dal naso “importante”. Al Semenggoh Rehabilitation Center l’appuntamento è con gli Orang Utan, un incontro mozzafiato data la distanza, praticamente nulla, tra i visitatori e queste impressionanti creature, che camminano sulle passerelle di legno con i piccoli attaccati al ventre!
La traversata sul fiume Rejang da Sibu a Kapit penetra nel cuore della giungla. Il logging del legname sulle chiatte, le longhouses, sedi della struttura sociale dei villaggi, il fiume marrone, sono un viaggio nel viaggio.
Dopo aver volato nello stato del Sabah, dalla città di Sandakan è imperdibile il giro sul fiume Kitabatangan, che riserva continue sorprese: nasiche e macachi dalla coda lunga, garzette e aquile pescatrici, serpentari e perioftalmi. Per il diving vedi la scheda nell’agenda dei mari.

Come arrivare
Dall’ Italia volo internazionale Malaysian Airlines, con scalo in alcune capitali europee (Francoforte/Monaco), arrivo a Kuala Lumpur e coincidenza per il Borneo.

Quando andare
Il clima del Borneo è caratterizzato da un altissimo tasso di umidità. La stagione secca va da luglio a settembre. In questo periodo dell’anno generalmente predomina il sole, anche se accompagnato da temporali improvvisi. La protezione dalle zanzare è sempre consigliata.

Dove dormire
A Semporna, località sul mare poco distante da Sandakan, il Dragon Inn Hotel, nell’Ocean Tourism Center, una meravigliosa costruzione in legno sulle palafitte. A Sandakan il London Hotel, ottimo il rapporto qualità-prezzo con colazione sulla terrazza in cima all’hotel.

Kuching Borneo
Precedente Costa Rica - Península de Osa - Cabo Matapalo Successivo Un occhio sul mondo

Lascia un commento

*